Colli Trevigiani, la rivoluzione di Toffano

Il pilota di Rovolon, portacolori di Jteam, debutterà nella classe regina, su una Skoda Fabia R5, regalandosi il sogno di affrontare il tanto desiderato Monte Tomba.

Rispolverato e rivitalizzato il Rally Colli Trevigiani è pronto a far sentire il primo rombo dei motori in Triveneto, ritornando alla luce dopo ben tredici anni di latitanza e pronto a dare il via ad una nuova ed elettrizzante stagione 2022.

Ad un ritorno così sentito, l’evento nasce dalle ceneri di una classica come era il Montebelluna Rally, Jteam non poteva mancare ed ecco che ai nastri di partenza ci sarà Giovanni Toffano.

Una prima stagionale molto particolare per il pilota di Rovolon, in gara con Matteo Gambasin alle note, che lo vedrà dare l’addio alla Peugeot 207 Super 2000, fida compagna per le ultime due annate, a favore di una Skoda Fabia R5 messa a disposizione da MS Munaretto.

Un passaggio quasi obbligato, quello sulla trazione integrale della casa ceca iscritta per la scuderia Rally Team, nonché inizio di una nuova e stimolante avventura per il pilota patavino.

 

“Sulla Peugeot 207 Super 2000 sono cresciuto tantissimo” – racconta Toffano – “ma, a malincuore, ho dovuto darle l’ultimo saluto perchè ormai era diventata una mosca bianca. L’evoluzione va avanti e non possiamo rimanere fermi al palo quindi abbiamo deciso di proseguire, grazie anche ai consigli ricevuti, rimanendo sulla trazione integrale ma passando alla versione turbo. Abbiamo già avuto modo di conoscerci, a fine Gennaio, e la qualità tecnica del mezzo si nota parecchio. Si è presentata semplice da guidare, non intendo andare forte perchè quello è un altro paio di maniche. Dovrò cambiare molto il mio stile di guida quindi sono consapevole che la mia strada di crescita sarà tanto lunga quanto stimolante. Non vedo l’ora.”

 

Sei le prove speciali in programma, anticipate da una cerimonia di presentazione che si terrà nel tardo pomeriggio di Sabato 19 Febbraio e che condurrà i concorrenti verso il riordino.

Alla Domenica via alle ostilità con un duplice passaggio su tratti cronometrati ben noti come “Mostaccin” (8,53 km), “Montello” (7,34 km) ed il rinnovato “Monte Tomba” (11,47 km).

 

“Oltre ad essere all’esordio su una nuova vettura” – aggiunge Toffano – “sarò all’esordio anche in questa gara perchè non ho mai avuto il piacere di affrontare il Colli Trevigiani o il Montebelluna Rally. Nemmeno il Marca non ho mai corso ma devo dire che sono emozionato nel poter affrontare questo importante cambio di rotta, per la mia storia sportiva, proprio su queste strade. Affrontare il Tomba è un onore per me. Il secondo tratto, quello famoso, mi ha sempre visto come spettatore ed ogni volta mi ha reso entusiasta. Ci sarà da sudare ma non vedo l’ora di essere al via. Montello e Mostaccin sono prove molto veloci e la differenza con chi ha più esperienza, su questa tipologia di vetture, si farà sentire parecchio. Dovremmo essere graziati anche dal meteo quindi potremo avere maggiore attenzione sul nuovo mezzo invece di perderci tra scelte di gomme e di setup che ci possono deconcentrare. Abbiamo tanta voglia di divertirci, di crescere senza guardare il cronometro per ora. Queste vetture vanno davvero molto forte, bisogna lavorare tanto sulle percorrenze di curva e fidarsi delle note. Grazie a tutti i nostri partners, a Jteam ed a Rally Team per il sostegno che ci hanno rinnovato quest’anno.”

PARTNERS RALLY
NEWS RALLY
IMMAGINI RALLY