Città di Pistoia d'altri tempi per Ceccato

L’ultimo atto della Coppa Rally ACI Sport, di sesta zona, ha mietuto vittime illustri mentre il pilota di Bassano del Grappa, griffato Jteam, ha tagliato un sofferto traguardo.

Cala definitivamente il sipario sulla Coppa Rally ACI Sport di sesta zona ed anche per Vittorio Ceccato è arrivato il termine della campagna nella sua amata Toscana, chiusa con un Rally Città di Pistoia che si è rivelato particolarmente insidioso e selettivo per le condizioni di un fondo reso molto scivoloso dall’umido e dal fango.

Il pilota di Bassano del Grappa, dopo aver deciso in extremis di prendere il via, tornava al volante della Skoda Fabia Rally 2 Evo di MM Motorsport, affiancato da Rudy Tessaro.

La prima frazione di gara, quella del Sabato sera con i due passaggi sulla “Arcigliano”, iniziava presto a delineare i valori in campo, con tanti già in sofferenza per la poca aderenza.

Il portacolori di Jteam chiudeva ventunesimo assoluto, dodicesimo di gruppo e di classe.

 

“Abbiamo affrontato un rally difficile” – racconta Ceccato – “e credo di poter dire che il livello, per le condizioni del fondo che abbiamo trovato, era quasi da mondiale. L’assenza di antitaglio, nelle posizioni dove potevano essere utili, ha permesso la creazione di traiettorie sempre più estreme, portando in strada una quantità notevole di fango che, unità all’umido, portava il grip quasi allo zero. Se a questo uniamo il fatto di avere in gara tutti i principali protagonisti della CRZ e non solo, compresi gli arrembanti piloti della serie riservata alle Toyota Yaris, è facile capire come l’asticella di questo Pistoia fosse terribilmente alta per dei gentlemen drivers. Nelle due prove serali abbiamo cercato di guidare nel modo più pulito possibile, per portare l’auto a fine prova, e, visto quanto sopra, terminare attorno ai venti assoluti andava già bene per noi.”

 

La Domenica si apriva con la corta e veloce “San Baronto” ma l’annullamento della stessa, causa uscita di scena di Michelini, portava Ceccato verso la successiva “Berso”, una prova che assomigliava molto a quella del Sabato sera, replicando le medesime condizioni del fondo.

Mentre la lista dei ritiri illustri si allungava l’unica punta del sodalizio con base a Bassano del Grappa preferiva non rischiare, cercando di gestire gli ultimi impegni in programma.

A conti fatti la classifica lo iscriveva alla diciannovesima posizione assoluta, nona in gruppo RC2N ed in classe R5 – Rally 2 per un traguardo quanto mai prezioso come una vittoria.

Con questo risultato Ceccato riesce a recuperare una posizione anche in ambito di R Italian Trophy, archiviando la stagione di zona, nel primo raggruppamento, con un buon sesto posto.

 

“Durante la Domenica le cose sono leggermente migliorate” – aggiunge Ceccato – “ma sulla Berso la situazione era praticamente la stessa del giorno prima. È stata una grande fatica ma siamo riusciti a portare al traguardo la nostra vettura con un buon diciannovesimo assoluto. Siamo contenti per questa nostra esperienza in Toscana ed è certo che ci torneremo anche nel 2023, magari puntando a dare un po’ più di fastidio ai piloti locali e provando a mettere qualche timbro del Veneto. Grazie al nostro ufficio marketing, per il prezioso supporto a livello di immagine, ed anche ad MM Motorsport, per averci dato sempre vetture al top. Grazie a Rudy Tessaro e ad Emanuele Dinelli, a Dimensione Corse, a Jteam ed a tutti i miei amici toscani.”

PARTNERS RALLY
NEWS RALLY
IMMAGINI RALLY